martedì 20 maggio 2014

Passeggiando per la blogosfera...

Mi fa strano.
Manco da parecchio e di fatto è cambiato molto. Quasi tutto. Qualche punto di riferimento è rimasto, ma il più è scomparso, come sono scomparsa io.
Erano come minimo 3 anni che non rimettevo piede in questo mondo di pixel e false identità (più sincere di quelle vere).
Siccome non riconoscevo più le strade, le facce, le voci, ho vagato un po' per quartieri lontani in cui non ero mai stata, perché se sei in un posto che non conosci non ti puoi mica perdere: tutt'al più esplori.
Gira di qua, gira di là, incappo in questa frase: “Molto spesso una crisi è tutt’altro che folle, è un eccesso di lucidità” e penso che porca miseria sì, le volte in cui uno sta bene, tanto bene, é perché non è lucido. Allora leggo anche dell'altro e penso che, se continuo a leggere, finisce che mi prendo una cotta per sto tipo che scrive.
Ma penso anche che, poverino, (il tipo che scrive), se mi prendo una cotta per lui vuol dire che non dev'essere tutto centrato.

4 commenti:

  1. Mi ha ricordato una frase di Kowalski.. il mitico K http://maidove.blogspot.it/2014/06/down-by-seaside.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhllallà.... Mi piace questo Kovalski... Aggiungo ;-)

      Elimina
    2. anche a me piace.
      e molto.
      ;-D

      Elimina

otatnemmoc reva rep eizarG